esperienza sul campo

Percorso semiserio di una web writer

Quando inizi a fare un lavoro creativo come può essere il mio, ti accorgerai che l’entusiasmo dopo un po’ andrà a scemare o sarà altalenante, in base anche ai lavori che farai e se saranno stimolanti o meno.

Eccoti davanti al tuo pc. Stai meditando se proporti per un’esperienza formativa in qualche azienda o direttamente a qualche azienda della tua zona per avere nuovi clienti. Oppure chiedere una collaborazione a dei web designer.

Nel mentre guardi dei video sullo storytelling, ascolti podcast sul content marketing, sulla persuasione, sul copywriting fatti davvero bene e ti senti orgoglioso di fare il lavoro che fai. Sai che con una storia o con delle parole potresti far vedere le cose da un altro punto di vista e ti senti il re del mondo e il cielo è azzurro sopra Berlino, ma a volte ti ritrovi a pensare:

A) ma chi me l’ha fatto fare;

B) devo fare un piano d’azione;

C) smettila di deconcentrarti;

D) sono i giorni della merla e c’è il sole… strano;

E) toh, la carta igienica in offerta;

G) Forse è il caso di mettere mano al CV e di renderlo più creativo e grintoso casomai decidessi di propormi a qualche azienda.

Quindi vai di ricerche in internet per capire meglio come impostare il tutto.

Quale veste grafica dargli? Come renderlo più appetibile a chi lo leggerà? Si sa la legge è quella: sapersi vendere ma non svendere.

Scorri le possibili grafiche. Le vedi e non riesci a trovarne una che ti possa piacere o che possa piacere, sopratutto, a chi lo leggerà. Anche se hai letto vari articoli su come dev’essere un cv per chi fa una professione creativa, hai un po’ paura di fare un buco nell’acqua.

Finalmente lo scegli e il cursore lampeggia e pensi: lavoro con le parole, dovrebbe essere facile per mescrivere un CV. Ahahah, no.

O perlomeno non sempre. C’è chi riesce a farlo in maniera semplice e chi, quando si tratta di parlare di se stesso, vede apparire un punto interrogativo sulla testa.

Quando gli amici ti hanno chiesto un parere per buttare giù il loro cv o la loro lettera di presentazione, ti sei sentito un po’ un nobel della comunicazione, tanto da riuscire a suggerire delle frasi che scrittore delle pubblicità di Amazon o Apple levate.

Arriva il turno di scrivere il tuo cv, e scendi nel più basso livello di analfabetismo funzionale che è già tanto se ti ricordi la formazione classica di una frase.

Ma poi come per magia, l’ispirazione arriva (per disperazione o per botta di culo) e butti giù un signor cv.

Se l’ispirazione proprio non arriva, puoi cercare di guardarlo da fuori come se stessi dando un’occhiata a quello di un tuo amico.

Arriva il momento che cerchi lavoro o che invii la candidatura spontanea presso qualche agenzia e ti chiedono un portfolio o di fargli vedere un qualcosa che hai già creato. Se hai alle spalle un bel po’ di lavori niente panico, in caso contrario torna il tuo amico punto interrogativo.

E come si crea un portfolio? Non basta inviare alcuni articoli o lavori che ho fatto? A volte si altre no. Se hai un sito, potresti linkarlo nella mail, sempre che nel sito appaiano riferimenti ai lavori svolti. Se ci sono delle recensioni delle persone/aziende con cui hai collaborato prendono il posto della lettera referenziale di un tempo.

Qui pennamontata spiega molto bene come creare un portfolio. Mini momento formativo: imparare da chi ne sa! (ah il dono della sintesi).

Non ho parlato del lato fiscale apertura p.iva o ritenuta d’acconto. Quello che mi sento di dire è che online ce ne sono tantissimi. Ma se si ha l’esigenza di averlo fisico per avere un confronto più diretto o per tirarsi le orecchie a vicenda, che per lo meno conosca i nuovi lavori 3.0 e non sia fermo all’apertura della partita iva per i classici mestieri.

Mi pare d’aver detto tutto. Se hai domande, suggerimenti o del cibo da condividere fammi sapere, io sono qui! 🙂

Se ti ho strappato un sorriso, condividi il post magari sorride qualcun altro. Grazie!

M.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...